533

sentiero n° 533

STATO PERCORRIBILITA': 

da Castana al Monte Toraro e al Rif. Rumor

E' uno dei più ripaganti itinerari della Val Posina, che si svolge per buon tratto su panoramici crinali e quiete selle, tra contrade deserte, baiti e malghe solitarie. Bellezze naturali, ampi panorami e tracce dell'attività umana che si integrano scambievolmente risaltano maggiormente nelle stagioni intermedie.

  • DISLIVELLO:       1310 m
  • TEMPO PERCORRENZA:  5:00 h
  • DIFFICOLTA'       E

DESCRIZIONE DEL PERCORSO 

La prima parte di questo sentiero da Castana ai Biasi di sopra, pur essendo ben manutentato è chiuso ufficialmente al passaggio da una ordinanza N° 65 del 21/07/2011 del comune di Arsiero. Si può raggiungere questo sentiero dal sent. 533/A o dal 533/B all'altezza dei casoni Viosa.

A Castana (q. 426), 200 metri prima della piazza si prende a destra, dietro la trattoria M. Maggio. Seguendo una mulattiera selciata si raggiungono in breve prima le case Pasquali e poi, lungo il pendio sud dei Sogli Bianchi, le contrade abbandonate di Biasi di Sotto e di Sopra (q. 725, ore 1.00 dove arriva il sent. n. 534). Da Sopra le case il sentiero si fa più ripido nel bosco e quindi entra nell'impluvio della Val di Tovo. Raggiunta la sella dei Casoni di Viosa (q. 965, ore 2.00) e il piccolo altopiano dei Masi Seluggio (q. 1070), scendendo a sinistra dei prati e mantenendosi sotto il crinale, si arriva alla sella di Stalle Campiello e alla strada militare che sale da Riofreddo (q. 1025, ore 2.45). Dal capitello di S. Antonio si imbocca la mulattiera che sale a Malga Zolle di Fuori (q. 1160) e quindi si segue il sentiero che, partendo dal retro della malga, procede nel bosco fino ai pressi del Passo della Pianella (q. 1365) e quindi nuovamente fino alla strada militare. Si devia poco dopo a sinistra per un sentiero che porta a in 15 minuti a Malga Toraro (q. 1568). Da qui una mulattiera militare va ad innestarsi a q. 1660 sull'it. n. 530 che proviene dalla Val di Tovo passando per Malga Campo Azzarom (ore 4.15).

Per questo, prendendo a destra, si raggiunge il Rif. Rumor (q. 1694, ore 5.00).

descrizione