538

sentiero n° 538

STATO PERCORRIBILITA': 

da Scattolari-Polo in Val Riofreddo a Monte Campomolon per la Valle della Sola

Il sentiero è molto lungo e richiede buon allenamento se lo si voglia percorreere interamente. Può essere diviso in 2 parti: la prima si sale dalla val di Riofreddo fino a contrà Valle di Tonezza e ritornando per il sentiero 539 dal baitoTedetta, la seconda da Contrà Valle al forte di Campomolon. Nella prima parte, nella valle della Sola, il sentiero costituiva una via di collegamento tra l'Altipiano di Tonezza e il fondovalle, nella seconda segue tracciatie luoghiche hanno avuto importanza nella prima guerra mondiale

  • DISLIVELLO:       1346 m
  • TEMPO PERCORRENZA:  5:00 h
  • DIFFICOLTA'       EE Nel primo tratto per il superamento della frana e nel secondo sulla cengia che aggira il Dosso del Lustre

DESCRIZIONE DEL PERCORSO 

Da Scattolari si prosegue verso nord sulla strada di fondovalle. Si supera il ponte per entrare in contra' Polo (m 507) e si prende la strada forestale che entra verso nord in Val della Sola. Dopo circa 25 min. (m 620) si giunge al bivio con il sentiero 539 per contra' Sella di Tonezza e si prosegue ancora per poco sulla strada forestale di fondovalle che ad un certo punto finisce per lasciare posto al sentiero. Questo guadagna quota sul pendio, supera una grossa frana di rocce, fino a raggiungere una selletta a quota 970 e quindi i prati di Contra' Valle II di Tonezza (m 1047, ore 1.40).Per proseguire verso il Forte Campomolon si devia verso N-O 100 metri prima della contrada su mulattiera che porta inizialmente ad una storica fontana in pietra. Si aggira su sentiero pianeggiante ed esposto (attenzione) il versante sud del Dosso del Lustre e si entra in Val Barbarena Bastarda. Raggiunta una strada forestale la si segue per attraversare il fondo della Valle della Vena e dove la strada termina si trova una fresca sorgente, il Canaleto degli Alpini (m 1125, ore 2.40 da Scattolari). Si sale nel bosco in direzione ovest fino ad un tornante a q. 1400 dove si piega in direzione della strada provinciale Tonezza-Folgaria. Raggiunta la strada (m 1627, ore 4.20) si sale sul muro di contenimento con l'aiuto di due chiodi in loco e si riprende il sentiero fino a raccordarsi con il sentiero 561 che sala dalla Valdastico. Si segue il crinale del Monte Campomolon in direzione S-O fino ad un pianoro sassoso e quindi si segue la mulattiera militare fino alla calotta cementata del Forte Campomolon (m 1853, ore 5.00 da Scattolari).

* la traccia GPS non è attualmente disponibile

descrizione